Translate

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

9 ottobre 2017

La contingenza, l'attuale, alcuni elementi possono giustificare il comportamento individuale?

La contingenza, l'attuale,  alcuni elementi possono giustificare il comportamento individuale? 

L'analisi:

Stiamo andando verso un futuro dove l'attuale è intriso di false speranze poiché queste sono il ripetersi storico di illusioni che establishment ripete ad ogni generazione nel ripetersi d'inganni e false illusorie speranze.

Dopo il sogno di avere una società capace di comunicare cultura, il risultato della  negazione stessa della scienza è la reazione spontanea della gente, razione che ha prodotto il vuoto.

Impossibile  criticare coloro che inseguono il consumismo nella speranza di essere nell'apparire, vittime inconsapevoli.  

La competizione naturale che è nell'istinto umano e doveva essere indirizzata alla competizione del sapere, del conoscere, invece che dell'apparire, dell'avere, come avviene attualmente.


Il risultato è stato mostruoso, il dolore diffuso esagerato e compensato solo dalla forza della vita che è in noi. 


Su questa strada abbiamo perso i più deboli che si sono autodistrutti altri si sono adattati e si sono sottomessi, diventando come dei cani legati alla catena.


Una società che ha esasperato i sensi sul bello esteriore e ormai sconfitto il bello interiore, anche perché non esiste quasi più soffocato, negato, represso, indicato come pericolo, emarginato.


Una società violenta dove il povero è la vittima di un altro povero che si crede ricco e ostenta la sua forza attraverso il consumismo d'immagine.

Uomini che sognano o di avere la bella auto, per potere avere delle belle donne e divertirsi.  Donne che sognano uomini  sono disposte a tutto pur di ottenere ciò che vogliono. Madri disposte a far prostituire iniziare alla droga a rendere schiave le figlie pur di avere quello che hanno altri. Figli impotenti e disperati davanti alla fame nella scelta se prostituirsi per poter mangiare.

La bellezza interiore non ha più valore, nulla che rappresenti la forza dell'anima ha più valore, perché coloro che per primi dicono di volerla difendere sono i primi a corromperla.


Il dolore per tanti, per i poveri, i miserabili, gli oppressi,  è l'abitudine, si è arrivati al punto esasperato che si è felici quando non si soffre!


L'amore è ancora allo stato animale non ha avuto alcuna evoluzione, in molti perché prima usati per far figli, poi usati per far soldi. 


L'accoppiamento è sesso ed è il solo godimento di questa vita, quell'attimo giustifica il resto per esso ci sacrifica si muore o si paga.  

Nemmeno sappiamo godere perché abbiamo perso in quell'attimo la forza di una unione completa sia fisica che la fusione delle due anime dei rispettivi subconsci. 
L'amante capace lo si trova nella proporzione del suo membro e sulla capacità nel gioco erotico senza saper più individuare ll godimento di un rapporto completo. 
L'amore è come suonare uno strumento senza trasporto, senza un profonda sensibilità  capace di esaltare all'infinito quell'attimo. 
Lo si è dimenticato sovrastati da establihment che stanno controllando anche questo.  
Tutto ha un costo nel Dio denaro, l'acqua, tra un po e in certi casi lo è già l'aria, trovatemi una cosa che non costi.
Anche l'amore ha un costo che impedisce l'attimo di gioia. L'amore vale denaro vale beni consumistici vale pertanto è un potere sfruttabile e da qui un ulteriore misera  in cui i più fragili soccombono. 
Anche fare l'amore è divenuto per quasi tutti solo un lavoro.

Ma per l'establishment l'importante è ignorare e proseguire nel loro accumulo di privilegi e ricchezza. Il loro godimento il loro piacere è solo nel loro Dio.


Questo mondo andrebbe rivisto con la forza dell'amore come anche Albert Einstein ha suggerito: La forza più potente che esiste - https://youtu.be/cmBDaPfodVk

Il fatto è " come lo si può rivedere, con questa bomba, se la gente non  sa nemmeno cos'è l'amore? "


7 ottobre 2017

Riprendiamo la pubblicaziuone

Riprendiamo in edizione ridotta la pubblicazione del "il Caffè"

Come è noto i  motivi esistenziali di appartenenza e di logica filosofica che hanno  sospendendo la pubblicazione non sono stati ancora superati anche i socialisti quelli che credevano in un mondo migliore si sono fermati con il pensiero illuminista.

Quelli che continuano sono i soliti opportunisti.
Dal 1764 non è la prima volta che il nostro pensiero si ferma a riflettere. Per il meglio o per il peggio che vada ci saremo sempre e continueremo ad esserci e lottare anche in silenzio.
Oltre i nostri  più di 45.000 contatti, che abbiamo avuto, necessita una ristrutturazione che per il momento necessita di grandi riflessioni e di staccarci completamente da establishment ormai privo di contenuti ormai  capace solo di proseguire per poter mantenere i privilegi.
Ci troviamo inoltre nella situazione generale  così confusa dai mass media che ci viene impedito indirettamente l'accesso a grandi numeri di ascolto.
Siamo in una fase di mutazione, transizione, gli stessi cambiamenti generazionali stanno subendo mutazioni e l'organizzazione sociale dovrebbe mettere in discussione se stessa. 


Riprendiamo con due articoli significativi:


Il primo è dedicato ad una donna, quanto un l'amore possa far vedere oltre.


"A Livia" 

https://ilcaffe1postverita.blogspot.it/


Il secondo è una analisi dell'attuale evoluzione in corso e della criticità della stessa un articolo di Antropologia sociale, discutibile, criticabile ma attuale.


Come cambia la percezione della vita.






16 febbraio 2017

DEMOCRATIZZAZIONE DEI DATI - ETICA

DEMOCRATIZZAZIONE DEI DATI - ETICA

La politica nel nostro paese in questi momenti risulta inutile allo sviluppo culturale globale, è distintamente repressiva e manipolatrice espone generalmente un atteggiamento di parte,  non obbiettiva, non indipendente, forviante in relazione ai propri personali, interessi spesso in contrasto con quelli dei Cittadini, una strategia medioevale tipica di uno stato assolutista mediatico.
L'establishment,  è colpevole  di aver costretto alla minima  crescita culturale ed di aver censurato i pensieri a se non corrispondenti. 
L'attuazione è stata perpetuata  attraverso una discriminazione politico strategica  opaca  contro coloro che potevano essere  un simbolo, un punto di riferimento così riuscendo ad   lo sfruttamento e la costrizione economica di una classe* (1) della popolazione,   escludendola dal sapere collettivo,  manovrando la povertà, la casa,  i bisogni, prerogativa economica sociale di sottomissione delle masse, questo attuando una censura non fatta con i carri armati come all'est ma fatta attraverso il controllo mediatico. 
Questa mortificazione del popolo è nascosta e negata, addirittura sopprimendo testi scolastici che analizzavano la politica,  manipolando dai testi di storia  le analisi che non gradite.
Di tutte queste censure ancora in atto, è un esempio  l'analisi riguardante la proiezione sociale  causata dalla strategia attuata dalla strategia politica FIAT d’immigrazione dal Sud Italia, in Piemonte.  Strategia oggi  riproposta con l’immigrazione incontrollata, sempre ben coperta dalla valvola  dal business del buonismo e del caritatevole del Vaticano finanziato dalle fasce più fragili del popolo, con l’esenzione dalle tasse ecc., tanto forte di poter arrivare ad emarginare anche nel parlamento EU le voci critiche. Imponendo un controllo etico di potere  diretto e indiretto sulla popolazione con l'aiuto di integralismo e fanatismo, oscurando da sempre pensieri  non graditi, dimostrando la  proiezione di un pensiero assolutista.
Necessita parlare di etica specie se si vuole scongiurare la guerra,  ma  l'establishment si arroga il diritto di imporre la sua voce di parte  imponendo anche la vergognosa Tassa per la RAI,  imponendo le aree di  sua influenza. 
Questo potere, falsamente Democratico  vincolato dall'assolutismo, negando un equilibrato ed equo imparziale sviluppo a tutti i Cittadini è capace di far comprendere che se dovesse avvenire il superamento della sua etica, legata strettamente ai suoi personali interessi economici, porterebbe alla possibile estinzione di una parte degli individui della società, esasperando questo fenomeno naturale imponendo ad alcune classi non gradite a vivere e riprodursi in condizioni svantaggiose.
Programma già in corso e strategico, soprattutto limitando la possibilità della  cultura generalizzata  globale, imponendo l’ignoranza di facile gestione.
Questo avviene di fatto impedendo  l’utilizzo dei dati che sono vantaggio competitivo, così viene negato l'accesso la capacita di fruizione alla classe*(1) povera e svantaggiata, impedendo  la democratizzazione dei dati essenziale per lo sviluppo dell’intelligenza biologica collettiva, ostacolando il necessario passo verso l'accelerazione A.I. che l'establishment vorrebbe poter controllare esclusivamente nel vincolo della propria etica assolutista.
SAPERE AUDE!

(1) Nell'antica lingua letteraria russa, la parola "classe" comincia ad apparire negli elenchi XVI. (A volte con i monumenti dei secoli XIII-XIV.). MR Vasmer collega classe tserkoslavnoslavyansky termine con il κατάλογος greca, il che spiega il maggior valore, non l'etimologico. Presumibilmente, al XVII secolo. 



12 gennaio 2017

ITALIA:Tutto va bene... ma lo stress è quasi al massimo!

ITALIA:Tutto va bene... ma lo stress  è quasi al massimo!

Il 2017 si è aperto con l’esasperazione dei cittadini Italiani nella indifferenza di chi pretende di governarci !
La questione immigrati ,  stress della popolazione che vede il loro sacrificio fatto per costruire il Paese Italia non considerato anzi ignorato per dare opportunità  a coloro che non hanno combattuto per  la qualità della vita  loro nazione ma ora pretendono di  impadronirsi delle conquiste nostre sociali ma non conoscendole nella loro stupida ignoranza e presunzione distruggono le nostre conquiste sociali per favorire un liberalismo di Potere che opera in parallelo all'opportunismo dei chi è immigrato e per fame accetta qualsiasi condizione.   Un situazione che non rispetta la reciprocità tra nazioni ed è una vera guerra d’invasione supportata  da un autogol della Pubblicità che pur di aumentare  il consumismo ha venduto le nostre terre come il paradiso mentre per il popolo regna l’inferno.
La questione Euro –Lira: Stress della popolazione che per le fasce di lavoro dipendente e pensionati hanno e stanno vedendo il cambio indicato a 1 EUR = 1936,27 ITL nella realtà assumere il valore 1 EUR = sotto i 1000.= ITL trasformando stipendi e pensioni  che da nessili che  vedevano  retribuzioni da 1.000.000 di Lire a retribuzioni a 1000 Euro mentre avrebbero essere di 2000 EURO!  Mentre tutti i media filo-governativi nascondono dove sono andati a finire i nostri soldi.
Questione Banche:  Stress diretto di chi sta e ha perso soldi inutile dire che la situazione Banche in Italia è al limite della sopportabilità e tutti gli errori voluti o programmati ricadano sulle spalle dei Cittadini.
Questione terremoto: Stress dei cittadino i quali si vedono  senza case abbandonati dal Potere, mentre politici sostengono  che il loro impegno  è al massimo. Difficile per la popolazione abbondonata al freddo non vedere che sarebbe stato possibile andare sul sito Alibabà vedi. https://www.alibaba.com/trade/search?fsb=y&IndexArea=product_en&CatId=&SearchText=case+prefabbricate  per poter ottenere in meno di un mese tutte le case necessarie a ridare una vita  a chi ha perso l’abitazione e  questo poteva avvenire per una cifra notevolmente inferiore agli 8 miliardi regalati alla Banca  Monte Paschi. Impossibile non sospettare che dietro il ritardo case non ci sia una speculazione politica e anche ben altro nella solita "colazione" all'Italiana!
Questione EXPO: Stress dei cittadini Milanesi/Italiani sono stati a contatto diretto con le raccomandazioni e hanno notato che l’indirizzo stesso della manifestazione era deficiente.  I cittadini hanno parlato e scambiato con altri la consapevolezza della mancanza di trasparenza  delle operazioni palesemente compromesse di persone ben note come “ poco”  corrette,  inserite e arricchite dal progetto già conosciute come nel loro contesto sociale .L’opinione del popolo è già stata fatta ed è di condanna sia sulla questione amministrativa che strategico politica  la quale ha dimenticato la parte più rilevante dello sviluppo  tecnologico in attuale evoluzione e questo a dispetto di quanto indicato dai mass media incantatori favolistici di belle cose!  Possiamo pertanto domandarci se la magistratura indicherà la impossibile innocenza  quale altra caduta di opinione nei confronti anche del potere giudiziari avvera!
Questione Giustizia: Stress assoluto, ancora sfratti? ma se il popolo non ce la fa più a pagare affitti esagerati rispetto a quanto è il reddito su scala locale perché non si smette di perseguitare il popolo? Perché non esistono avvocati che difendano gli svantaggiati? 
Questione collegamenti internet: Stress da anni promesse di sviluppo da  sempre esagerati ritardi!
Questione cultura: Stress possibile  che l’’Italia abbia uno mono cultura imposta e solo cattolica?
Questione qualità della vita: Stress perché è possibile che no si sappia fare un confronto trasparente e obbiettivo con le più importanti città di Europa?
Questione sanità: Stress un incubo con ospedali non collegati in rete, arretrati, compromessi, con eccellenze da terzo mondo.
Questione lavoro: Stress poiché non analisi d’impatto  delle nuove tecnologie  e non esiste un piano di riconversione.  La soluzione auspicata dal Potere sembra essere quella di continuare con le tecnologie applicate all'inizio della rivoluzione industriale nelle catene di montaggio ed escludere l’evoluzione culturale e tecnologica, ecco la soluzione per dare lavoro a tutti! Sostituire i robot con le persone, mantenendo una moltitudine di  persone ignoranti e superstiziose al fine di controllarle e gestirle con le varie fedi!
Questione tasse e balzelli: Stress dovuto a imposte dirette e indirette troppo pesanti basta pensare alla benzina e per le sanzioni multe date a personam dimenticando che l’endemica corruzione appare trasparente nelle strade del centro della città di Milano.
Certo quanto scritto è una leggera sintesi di ciò che  ci stressa e pur i mass media filo-governativi s’impegnano di confondere le cose, Questo mentre   i cittadini terremotati restano senza case al freddo,   le Banche se la spassano con i nostri soldi, la trasparenza è un optional superato dalla ragion di Stato,  Internet non funziona,  la sanità è un incubo tanto da far preferire di non rivolgersi più,  la cultura è quella della ignoranza, la qualità della vita è sconcertante, il Lavoro  “rende liberi “ nel senso di   Arbeit macht frei  come scritto all'ingresso dei campi di concentramento Nazisti.

Le leve del potere stanno usando gli immigrati i quali si permettono, anzi sono invogliati a non rispettare i cittadini Italiani e Europei mentre nessun media filo-governativo ricorda che per fare questa Italia divenuta preda di banditi travestiti da politici ben 1.240.000 persone  tra nostri amici e parenti sono morti  e che altri 472 354 tra amici e parenti sono morti causa la Grandeur Fascista e non dimentichiamo i caduti sul lavoro per i quali i dati sui decessi sono confusi e poco accessibili.
Onore alla Bandiera vuol dire rispettare i sacrifici fatti dal popolo! Se la Bandiera inganna il popolo èer favorire una classe sull'altra essa non merita rispetto! 
Questi sacrifici umani rappresentano una strage di Stato colma  di promesse mai mantenute, di false attese manipolate dai media, da una impostazione culturale e psicologica di occupazione dello Stato Italiano da parte dello Stato Vaticano.

La situazione sta esplodendo,  lo stress è al massimo, il Governo Gentiloni pare avviato verso una autocritica ma purtroppo è legalo da Lobby e interessi particolari che lasciano poca speranze, ma l'uomo la persona almeno appare più discreta e comprensiva del precedente Governo del bullo, spudorato e inutile Renzi vera e propria imitazione del comico Panariello.

W l’’ITALIA  W L’Europa!